Natalia Pravosudovic
Natalia Pravosudovič, una compositrice russa in esilio a Merano
Relatrice Bianca Marabini Zoeggeler, Associazione culturale Rus’, Bolzano
sabato 21.09.13 alle ore 20.00
Casa della Cultura, via Cavour 1 a Merano

L’Associazione culturale Rus’ ha il piacere di invitarVi alla serata dedicata alla musicista allieva di Schönsberg, che trascorse buona parte della sua vita a Merano.
Si tratta di un evento nell’ambito della mostra “Le isole di Solovki – riflessione del Celeste” del fotografo russo Sergey Veretennikov organizzata dal Centro russo Borodina di Merano in collaborazione con la Direzione dei programmi internazionali di Mosca e con l’Associazione culturale Rus’.

La compositrice russa Natalia Pravosudovič, nata nel 1899 a Vilnius, morì in esilio a Merano nel 1988. Studiò pianoforte con Vera Skrjabin; nel 1925 si diplomò presso il conservatorio di Leningrado. Grazie all’interessamento di Aleksandr Glazunov poté accedere nel 1928 alla Meisterklasse di Arnold Schönberg presso l’Accademia delle Arti di Berlino. Dal 1931 visse presso la Casa Russa “Borodine” a Merano dove rimase fino alla morte continuando la sua attività di compositrice, che nel 1962 le valse anche il premio internazionale “Helena Rubinstein” di Buenos Aires.

Con l’occasione verrà fatta ascoltare una registrazione di musica composta da Natalia Pravosudovič.

Info: Associazione culturale Rus’
tel. 0471 979328 335 6158588
E-mail: info@rus-bz.it

Cartolina Pravosudovic

Annunci